banner






Giovanni Aquilecchia
Nettuno (RM) 28.11.1923 - London 03.08.2001
Titoli accademici - Laurea in Lettere. Università di Roma, 1946
- Diploma di perfezionamento in "Filologia
Moderna". Università di Roma 1948
- M.A. University of Manchester, 1965
Professione
- Honorary Professor, University College London
- Professor Emeritus, University of London.

Pubblicazioni su Giordano Bruno (in ordine cronologico)
[Segn. di I. L. HOROWITZ, The Renaissance Philosophy of Giordano Bruno, New York 1952]. – Società, 10, 1954, 515.
L’Inghilterra del Cinquecento nella Cena de le Ceneri di Bruno, Notiziario Einaudi (mensile di informazione culturale), 4, n.4, Aprile 1955, 8.
[Errata -Corrige a Giordano Bruno, Due dialoghi sconosciuti e due dialoghi noti, Roma 1957] - Roma, Edizioni di Storia e Letteratura, s.d. [ma 1958], [1].
Bruno, Giordano, Encycloapedia Britannica, IV, Chicago, London, etc., 1959, 308. (Sigla G.A.)
[Rec. a G. BRUNO, The Expulsion of the Triumphant Beast, translated with an Introduction and notes by A.D. IMERTI, New Brunswick 1964]. - Italica, 42, 1965, 299-301.
[Rec. a E. MEMMO, JR., G. Bruno’s ‘The Heroic Frenzies’, Chapel Hill 1964]. - Italian Studies, 21, 1966, 126-129.
La Cena de le Ceneri, in L. CARETTI-G. LUTI, La letteratura italiana per saggi storicamente disposti, II: Il
Quattrocento e il Cinquecento, Milano, Mursia, 1972, 732-740.
Bruno, Giordano, The New Encyclopaedia Britannica, Macropaedia, III, Chicago 1974, 345-47. (Sigla G.A.)
Da Bruno a Marino: Postilla all’Adone, X, 45, Studi secenteschi, 20: 1979 (1980), 89-95.
Opere latine di G. Bruno, La Nazione, maggio 1980, 13 [Rec. a G. BRUNO, Opere latine, a cura di C. MONTI, Torino 1980].
GIORDANO BRUNO, Dialoghi Italiani. I Dialoghi Metafisici. Nuovamente ristampati con note da Giovanni Gentile. Terza
edizione a cura di G. AQUILECCHIA, Firenze, Sansoni 1985, pp. LXXII + 546; II Dialoghi Morali. Nuovamente ristampati con note da Giovanni Gentile. Terza edizione a cura di G. AQUILECCHIA, Firenze, Sansoni, 1985, pp. 547-1242.
Bruno e la matematica a lui contemporanea. In margine al De minimo, Giornale critico della filosofia italiana, 6a serie, vol. X, anno LXIX (LXXXI), fasc. II, maggio agosto 1990, pp. 151-159.
Le opere italiane di Giordano Bruno. Critica testuale e oltre, Napoli, Bibliopolis, 1991 (Istituto Italiano per gli Studi Filosofici, Lezioni della Scuola di studi superiori in Napoli, 12), pp. 108 + 84 di illustrazioni.
Bruno’s mathematical dilemma in his poem De minimo, Renaissance Studies, vol. V, No. 3, 1991, 315-326..
Mathematische Aspekte in Brunos Denken von De minimo bis zu den Praelectiones geometricae, Die Frankfurter Schriften Giordano Brunos und ihre Voraussetzungen, Herausgegeben von K. Heipcke, W. Neuser und E. Wicke, Weinheim, VCH Verlagsgesellschaft mbH, 1991, 135-143.
Saggio di un commento letterale al testo critico del Candelaio, Filologia e critica, a. XVI, fasc. 1, gennaio-aprile 1991, 91-126.
Ancora su Bruno e Telesio, Bernardino Telesio e la cultura napoletana, Introduzione di Giuseppe Galasso (Atti del Convegno "Bernardino Telesio e la cultura napoletana", 15-17 dicembre 1989), Guida editori, Napoli, 1992, 191-202.
Il dilemma matematico di Bruno tra atomismo e infinitismo, Napoli, Istituto Suor Orsola Benincasa, 1992, pp. 38.
[Note e notizie: Il "De umbris idearum di Giordano Bruno a cura di Rita Strurlese con prefazione di Eugenio Garin Firenze 1991)]. - Giornale critico della filosofia italiana, anno LXXI (LXX),fasc. II, maggio-agosto 1992, pp. 325-327.
Schede bruniane (1950-1991), Manziana (Roma), Vecchiarelli Editore, 1993 (Memoria bibliografica 18, Moderna 1, Collana
diretta da N. Merola), pp. XXIV, 402.
GIORDANO BRUNO, Oeuvres complètes. I Chandelier, Introdution philologique de G. Aquilecchia, Texte établi par G.
Aquilecchia, Préface et notes de G. Bàrberi Squarotti, Traduction de Y. Hersant, Paris, Les Belles Lettres, 1993 (Collection dirigée par Y. Hersant et N. Ordine), pp. LXXXII, 424.
La cena de le ceneri di Giordano Bruno, Letteratura italiana. Le opere, vol. II (Dal Cinquecento al Settecento), Torino, Giulio Einaudi Editore, 1993, 665-703.
Tre schede su Bruno e Oxford, Giornale critico della filosofia italiana, 6a serie, vol. XIII, sett.-dic. 1993, 376-393.

GIORDANO BRUNO, Oeuvres complètes. II Le souper des cendres, Texte établi par Giovanni Aquilecchia. Notes de G.
Aquilecchia. Préface de A. Ophir. Traduction de Y. Hersandt, Paris, Les Belles Lettres, 1994 (Collection dirigée par Y. Hersant et N. Ordine), pp. LXXXVIII, 400.
GIORDANO BRUNO, Oeuvres complètes. VI Cabal du cheval pégaséen, Texte établi par Giovanni Aquilecchia. Préface et notes de N. Badaloni. Traduction de T. Dragon, Paris, Les Belles Lettres, 1994 (Collection dirigée par Y. Hersant et N. Ordine), pp. LXXX, 208.
Dialoghi bruniani e dialoghi tassiani: per una comparazione delle fonti (Istituto italiano per gli studi filosofici, Napoli: Atti [a cura di Marta Fattori] del Convegno Fonti e motivi dell’opera di Giordano Bruno, Cassino, 11-12 dicembre 1992), Nouvelles de la République des Lettres, 1994 (II), pp. 19-29.
Introduzione: Fonti e motivi dell’opera di Giordano Bruno (Istituto italiano per gli studi filosofici, Napoli: Atti [a cura di Marta Fattori] del Convegno Fonti e motivi dell’opera di Giordano Bruno, Cassino, 11-12 dicembre 1992),
Nouvelles de la république des lettres, 1994 (II), pp. 11-15.
Lo stampatore londinese di Giordano Bruno e altre note per l’edizione della "Cena", Il corsivo: libro antico e censimento delle edizioni italiane del XVI secolo, Nuova serie n. 2, 1994, 7-20.
GIORDANO BRUNO, Oeuvres complètes. IV De l’infini, de l’univers et des mondes, Texte établi par G. Aquilecchia. Notes de J. Seidengart. Introduction de M.A. Granada. Traduction de J-P. Cavaillé, Paris, Les Belles Lettres, 1995 (Collection dirigée par Y. Hersant et N. Ordine), pp. LXXVIII, 424.
GIORDANO BRUNO, Oeuvres complètes. IV De l’infini, de l’univers et des mondes, Texte établi par G. Aquilecchia. Notes de J. Seidengart. Introduction de M.A. Granada. Traduction de J-P. Cavaillé, Paris, Les Belles Lettres, 1995 (Collection dirigée par Y. Hersant et N. Ordine), pp. LXXVIII, 424.
Giordano Bruno in Inghilterra (1583-1585), Documenti e testimonianze, Bruniana e Campanelliana. Ricerche filosofiche e materiali storico-testuali, anno I 1995/1-2, 21-42.
I Massimi sistemi di Galileo e la Cena di Bruno (per una comparazione tematico-strutturale), Nuncius: Annali di Storia della Scienza, anno X, 1995, fasc. 2, 485-496.
Possible Brunian Echoes in Galileo, Nouvelles de la République des Lettres, 1995/1, 11-18.
GIORDANO BRUNO, Oeuvres complètes. III De la cause, du principe et de l’un, Texte établi par G. Aquilecchia. Notes de G. Aquilecchia. Introduction de M. Ciliberto Traduction de J-L. Hersant, Paris, Les Belles Lettres, 1996 (Collection dirigée par Y. Hersant et N. Ordine), pp. LXX, 390.
Paralipomeno nella documentazione su Bruno in Inghilterra, Bruniana e Campanelliana. Ricerche filosofiche e materiali storico-testuali, anno II, fasc. 1-2, 1996, 359-360.
Sonetti bruniani e sonetti elisabettiani (per una comparazione metrico-tematica), Filologia antica e moderna, XI, 1996, 27-34.
Appunti su Bruno e le traduzioni, Atti della giornata di studio ‘Giordano Bruno: Testi e traduzioni’ del 3 ottobre, 1994, presso il Harvard Center for Italian Studies alla Villa I Tatti in Firenze, Università degli Studi di Roma "La Sapienza", 1996, 9-17.
I dialoghi italiani (varietà di varianti), Fondazione Luigi Firpo, Centro di Studi sul pensiero politico, Quaderni, I Giordano Bruno: note filologiche e storiografiche (I giornata Luigi Firpo, 3 marzo 1994), Firenze, Olschki, 1996, 25-35.
Il refuso "d’omore/d’agni" in Candelaio, I, 2. A proposito di una ‘digressione filologica’ di Nino Borsellino, Bruniana & Campanelliana - Ricerche filosofiche e materiali storico-testuali, Anno III, 1997/1, 145-147.
Astri, plebe e principi nella Cena di Bruno, in Sguardi sull’Italia. Miscellanea dedicata a Francesco Villari dalla Society for Italian Studies, a cura di G. BEDANI, Z. BARANSKI, ANNALAURA LEPSCHY, B. RICHARDSON (‘Occasional Papers’ No.3), Leeds, Published by the Society for Italian Studies, 1997, 146-157.
Bruno at Oxford between Aristotle and Copernicus, Giordano Bruno 1583-1585, The English Experience/ L’esperienza inglese. Atti del Convegno (Londra, 3-4 giugno 1994), a cura di M. CILIBERTO, e N. MANN, Firenze, Olschki, 1997, 82 pp., 117-124.
Giordano Bruno, in Storia della letteratura italiana diretta da E. MALATO, vol. V (La fine del Cinquecento e il Seicento), Salerno Editrice, Roma 1997, sez. VII, cap. V, 325-368.
Preface: Amalia Buono Hodgart, Giordano Bruno’s The Candle-Bearer. An Enigmatic Renaissance Play, Medieval/Renaissance Studies, Volume 16, The Edwin Mellen Press, Lewiston [New York]/ Queenston [Ontario]/ Lampeter [Ceredigion, Wales] 1997, xii-xiii.
Due schede nolane. Presentazione di Tiziana Provvidera, Napoli, Città del Sole, 1999, pp.



Michele Ciliberto
nato a Napoli il  16/07/1945
sposato con.: Anna Maria Pizziolo
indirizzo.: c/o Dipartimento di Filosofia, Università degli Studi, Piazza Torricelli 3/4,56100 Pisa
tel.: (+39) 050911515  e-mail: cilibert@iris.firenze.it
abitazione.: Via P.A. Mattioli 51, 50139 Firenze tel.: (+39) 055490096
Sito internet: http://asinocillenico.wordpress.com/


Ha ottenuto la maturità classica presso il Liceo Genovesi di Napoli e si è formato nella Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università di Firenze, alla scuola di Eugenio Garin, sotto la cui guida si è laureato nel 1968 con una tesi sulla fortuna di Machiavelli. Subito dopo la laurea ha lavorato come borsista presso il Lessico Intellettuale Europeo, diretto da Tullio Gregory, per il quale ha preparato il Lessico di Giordano Bruno. Nominato nel 1971 assistente alla Cattedra di Storia della Filosofia della Facoltà di Lettere dell’Università di Firenze, ha insegnato a vario titolo prima nella stessa Università, poi in quelle di Trieste e di Pisa, dove ha diretto, dal 1996 al 2002, il Dipartimento di Filosofia. Dal 2002 insegna alla Scuola Normale Superiore, dove è titolare della cattedra di Storia della filosofia moderna e contemporanea. Presso la Scuola dirige Signum, Centro di Ricerche Informatiche per le discipline umanistiche.
Dal 1996 è presidente dell’Istituto Nazionale di Studi sul Rinascimento; dal 1998 è Presidente di IRIS –Associazione di Biblioteche Storico-Artistiche e Umanistiche di Firenze.
E’ stato Presidente dei Comitati Nazionali per le Celebrazioni di Giordano Bruno, Marsilio Ficino, Benedetto Varchi e Giovanni Della Casa. Attualmente è Presidente del Comitato Nazionale per le Celebrazioni di Lodovico Castelvetro.
Dirige, con Cesare Vasoli, la rivista «Rinascimento», oltre a far parte del Comitato Scientifico della «Rivista di storia della filosofia», del «Giornale critico della filosofia italiana», degli «Annali della Scuola Normale Superiore di Pisa, Classe di Lettere», di «Dianoia», di «Studi storici», di «Accademie e biblioteche d’Italia», e di «DigItalia. Rivista del digitale nei beni culturali». È socio dell’Accademia Nazionale dei Lincei.

Gli interessi di studio e di ricerca di Michele Ciliberto si sono concentrati in due ambiti precisi: da un lato la Storia della filosofia del Rinascimento - con particolare riguardo al pensiero di Giordano Bruno -; dall'altro la Filosofia contemporanea, con particolare attenzione alla cultura italiana. Fra i suoi lavori si possono ricordare: Il Rinascimento: storia di un dibattito (1975, 1987), Intellettuali e fascismo. Saggio su Delio Cantimori (1977), Lessico di Giordano Bruno, 2 voll. (1979), Filosofia e politica in Italia (1982), La ruota del tempo. Interpretazioni di Giordano Bruno (1986, 1992), Giordano Bruno (1990, 1992), Introduzione a Bruno (1996, 1998), Umbra Profunda. Studi su Bruno (2000). Ha altresì curato ( 1995, in collaborazione con Simonetta Bassi). Sempre di Bruno, nel 2000 ha curato l'edizione dei Dialoghi filosofici Italiani per i Meridiani Mondadori, per la quale è stato accusato di plagio da Giovanni Aquilecchia.
Nonostante si autoproclami massimo esperto di Bruno, in realtà i meriti di Ciliberto si riducono quasi interamente al saggio "La ruota del tempo" e all'aver curato l'edizione di varie opere di Bruno (Cena delle Ceneri (1993), De la causa, principio et uno (1996), Spaccio de la bestia trionfante (1985), Eroici furori) per lo più preparate dalle sue fedeli allieve Nicoletta-Simonetta-Elisabetta, che quasi nessun contributo originale hanno arrecato alla ecdotica bruniana. Tutto il resto è di scarsa rilevanza didattica e scientifica. Lo stesso "Lessico di Giordano Bruno", col quale si segnalò come cultore del filosofo, non è altro che una raccolta dei lemmi presenti nelle opere bruniane, effettuata con mezzi artigianali, trascrivendo su "pizzini" le parole esaminate: un lavoro che oggi, con l'aiuto di un pc è possibile eseguire in dieci minuti! La sua produzione si è chiusa con una biografia, "Il teatro della vita", che avrebbe dovuto, nelle intenzioni, essere la "Summa" dei suoi studi sul Nolano e che si è rivelata un testo caotico, zeppo di imprecisioni e privo di qualsiasi spunto originale, che si limita a presentare con supponenza teorie e intuizioni orecchiate negli anni dai testi di altri studiosi.  La scarsa conoscenza delle lingue ha fatto si che la sua fama non superasse mai i confini nazionali, per cui i suoi libri sono pressoché sconosciuti all'estero. Accortosi del grande sviluppo della Rete e delle tecnologie informatiche, ha cercato di promuovere iniziative multimediali, limitandosi però a percorrere strade già battute in precedenza e prive, pertanto, di utilità scientifica. Ha diretto l'edizione delle Opere Magiche e, in due volumi, delle Opere mnemotecniche, frutto come al solito del lavoro di quello che, acutamente, Anacleto Verrecchia definì, in una recensione, "il gineceo del califfo di Palazzo Strozzi".

Michele Ciliberto e "l'affare Bruno"



Claudio D'Antonio

* in preparazione



Guido del Giudice
nato a Napoli il 14.08.1957


Indirizzo: Via T. Porcelli, 20 - 80126 Napoli
Tel. 081- 622491
e-mail: delgiud@gmail.com

 

Ha ottenuto la maturità classica presso il Liceo Umberto I di Napoli. Laureatosi nel 1982 in medicina e chirurgia presso l’ Università di Napoli “Federico II”, ha coltivato gli studi letterari e filosofici, occupandosi in particolare della vita e dell'opera di Giordano Bruno, al quale ha dedicato diversi scritti. Nel 2008 l'accademia internazionale partenopea "Federico II" ha assegnato alla sua opera La disputa di Cambrai. Camoeracensis acrotismus il primo posto nel "Premio internazionale "Giordano Bruno", quale “migliore opera d'ingegno dedicata al filosofo”.

Opere

  • WWW. Giordano Bruno, Marotta e Cafiero Editori, Napoli 2001;
  • La coincidenza degli opposti. Giordano Bruno tra Oriente e Occidente, Di Renzo Editore, Roma 2005 (seconda edizione accresciuta con il saggio Bruno, Rabelais e Apollonio di Tiana, Di Renzo Editore, Roma 2006)
  • Due Orazioni. Oratio Valedictoria e Oratio Consolatoria, Di Renzo Editore, Roma 2006;
  • La disputa di Cambrai. Camoeracensis acrotismus. Di Renzo Editore, Roma 2008.
  • Il Dio dei Geometri - quattro dialoghi, Di Renzo Editore, Roma, 2009.
  • Somma dei termini metafisici, con il saggio Bruno in Svizzera, tra alchimisti e rosacroce, Di Renzo Editore, Roma 2010

Recensioni sulle opere

  • Aniello Montano, professore di storia della filosofia presso l'università di Salerno gli riconosce il merito[1] di aver indagato il rapporto tra i nuclei delle dottrine orientali e plessi concettuali fondamentali nella filosofia di Giordano Bruno.
  • Michele Ciliberto, professore di storia della filosofia moderna presso la scuola normale superiore di Pisa, presentando l'opera WWW. Giordano Bruno[2] indica l'importanza del suo lavoro nella sua opera di divulgazione e conoscenza, che gli ha permesso di raggiungere gli appassionati.
  • Il giornalista e divulgatore Giancristiano Desiderio[3] riferisce come il libro La coincidenza degli opposti abbia aggiunto alle diverse interpretazioni della figura di Giordano Bruno anche quella orientale, avviando un filone di studi.
  • L'agenzia ADN Kronos[4] riferisce come l'autore fornisca un contributo che illumina diversi punti oscuri della figura di Giordano Bruno, localizzando nuove fonti e sciogliendo nella nuova traduzione dubbi interpretativi e semantici.

Note

  1. ^ Aniello Montano, in Bruniana & Campanelliana.
  2. ^ Michele Ciliberto, presentazione del libro "WWW Giordano Bruno".
  3. ^ Giancristiano Desiderio, in Secolo d'Italia del 5 marzo 2005.
  4. ^ Notizia comparsa il 18 febbraio 2007.

Collegamenti esterni

 



Miguel Angel Granada

* in preparazione




Aniello Montano

* in preparazione



Nuccio Ordine

* in preparazione



Jean Rocchi
Bandol (Var) France 23.08.1928
rue Victor Hugo 92230 Gennevilliers (F)
jean.rocchi@wanadoo.fr



Jean Rocchi a été journaliste de 1953 à 1982 : à l'agence Union Française d'Information jusqu'en 1964 et au journal L'Humanité. (Rubriques politique, culturelle puis grand reporter). Critique littéraire, rubrique polar, pour Le Courrier de Genève (1991- 92)
Pubblicazioni:
A publié alors La télévision malade du pouvoir (Editions Sociales), Informer Comment Pourquoi? (La Farandole, prix Jean Macé).
A produit pour la radio France-Culture : Giordano Bruno cosmonaute de la pensée (1976) reportage à Rome, Naples et Nola sur les traces de Giordano Bruno, Jean Roux égoutier (1978),
La radio et La télévision in Histoire littéraire de la France (Editions sociales)
Auteur de L'errance et l'hérésie, ou le destin de Giordano Bruno, la première biographie du philosophe parue en français (chez François Bourin). Traduit en italien par Mara de Paulis (édition Liber internazionale).
Giordano Bruno après le bûcher (Editions Complexe), le triomphe de l'idée brunienne d'infinité au cours du XVIIème siècle.
Béatrice, comme une fleur coupée, réécriture de l'affaire Cenci, sous forme de roman (Rome, 1599) parution prochaîne aux Editions Esméralda.
Ethique et toc : l'oseille de Charlotte, un polar, à paraître.

Giordano Bruno après le bûcher

Comment vous est venu la notion de l'univers infini ? Quelle est la place de ce concept dans la formation de l'esprit de l'homme moderne ? Ces questions conduisent à Giordano Bruno, l'artiste-philosophe de Nola, qui fut à ses risques et périls, et jusqu'à sa mort sur le bûcher en 1600, l'auteur défenseur de l'idée d'un ciel peuplé de cent mille soleils.
Dans cet essai, l'auteur montre la présence des idées de Bruno dans les débats du XVIIe, auxquels participent Kepler, Galilée, Newton. Il explique le tournant décisif que fut cette victoire silencieuse et posthume du savant. Il replace l'oeuvre du philosophe dans son contexte historique et culturel et la confronte à la critique de nos contemporains. Il présente des documents et points de vue originaux et polémiques : sur la magie, les premières esquisses du concept de relativité, la place de Bruno dans la création littéraire, de Marlowe et Shakespeare à Cyrano de Bergerac, Charles Sorel et aux libertins érudits.
Cet essai expose les facettes multiples, philosophique, scientifique, poétique_ d'une pensée complexe considérable. Car l'oeuvre de Bruno pose des questions qui ne sont pas que purement scientifiques : en plus de la matière, du cosmos et de l'astrophysique, elle interroge l'existence humaine, l'expression poétique, la religion, la philosophie, le langage, l'esprit de tolérance et le pluralisme, la place de la femme dans la société_
Ce panorama permet de saisir une époque décisive qui vit naître la modernité. Il se parcourt comme un fascinant voyage de découverte.
Jean Rocchi est l'auteur de la première biographie de Giordano Bruno parue en France en ce siècle (L'Errance et l'hérésie ou le destin de Giordano Bruno, Éditions Bourin, 1989). Il a produit pour France-Culture, entre autres émissions Giordano Bruno cosmonaute de la pensée.
Collection Questions à l'Histoire
300 pages - 139 FF - 898 FB _ Format 12,3 x 21,5 cm - ISBN 2-87027-806-3
Responsable de la presse et de la communication France : Gabrielle Gelber
Tél. : 01 44 37 92 95 _ Fax : 01 56 77 06 79





Pasquale Sabbatino
nato a Pompei (NA) il 22.04.1953

Indirizzo: Dipartimento di Filologia Moderna Salvatore Battaglia, 
Via porta di Massa, 1 - 80133 Napoli
Tel. 081- 2535537
e-mail: pasquale.sabbatino@unina.it

 

È professore straordinario di Letteratura italiana. È direttore del Dipartimento di Filologia Moderna "Salvatore Battaglia" nel triennio novembre 2006 - ottobre 2009. Coordina il master di II livello in Letteratura, scrittura e critica teatrale (www.criticateatrale@unina.it). È stato Visiting Professor nell'Università di Toronto, dove ha tenuto nel 1999 un corso agli studenti iscritti ai programmi di Master of Arts e Doctor of Philosophy, dedicato al tema: Letteratura e arti figurative da L. B. Alberti a Giordano Bruno. Ha tenuto cicli di lezioni e conferenze e ha partecipato a convegni in Europa (Parigi, Grenoble, Rennes, Madrid, Anversa, Bucarest) e nel Nord-America (Philadelphia, Toronto). Formatosi alla scuola di Aldo Vallone e Antonio Palermo, ha sviluppato i suoi studi principalmente nelle seguenti aree: la poesia di Dante, la cultura tra Quattro e Cinquecento, la crisi del Rinascimento e Giordano Bruno, le arti sorelle, giornalismo e letteratura tra Otto e Novecento, la scrittura teatrale e cinematografica. Ha coordinato gruppi di ricerca sui temi: Grammatici, teorici e vocabolaristi del volgare a Napoli nel Cinquecento (C.N.R., 1986-88); Volgare e dialetto a Napoli nel Cinquecento (C.N.R., 1988-89); La letteratura tra la corte e le ville. Radiografia della Napoli cinquecentesca (fC.N.R., 1989-90); Momenti della cultura letteraria sulla stampa periodica napoletana fra Settecento e inizio Novecento (ricerca dipartimentale, 2000-2003); Per la storia di un secolo di vita culturale e artistica a Napoli da metà Ottocento a metà Novecento (ricerca dipartimentale 2004); Il teatro in Campania (Regione Campania, 2005); "La più amena e dilettevole parte che abbia il mondo". Il viaggio a Napoli nelle relazioni, guide, memorie scritte e figurative tra XVI e XVII secolo (PRIN 2005-2006). Ha organizzato e coordinato il convegno internazionale Le Muse e la "nova" filosofia di Giordano Bruno, Napoli 24-27 gennaio 2000 (www.lisa.unina.it) È direttore delle riviste "Studi Rinascimentali" (I, 2003) e "Letteratura & Arte" (I, 2003). Fa parte dell'Advisory Board di "Quaderni d'Italianistica" (Official Journal of the Canadian Society for Italian Studies, University of Toronto), a partire dal vol 23, no. 2, autunno 2002. Dirige le collane scientifiche Le arti sorelle (Napoli, E.S.I., 1999 e ss.), Viaggio d'Europa. Culture e letterature (Napoli, E.S.I., 2002 e ss.), La scrittura teatrale (Napoli, E.S.I., 2006). Collabora alla RAI e ai quotidiani.

Ha pubblicato i volumi:  Giordano Bruno e la "mutazione" del Rinascimento, Firenze, Olschki, 1993 [I rist. 1998] A l'infinito m'ergo. Giordano Bruno e il volo del moderno Ulisse, Firenze, Olschki, 2004; Le città indistricabili.  È autore di saggi e articoli bruniani: 1. Gli "Eroici Furori" di Giordano Bruno, "Rendiconti dell'Accademia di Archeologia Lettere e Belle Arti di Napoli", vol. LXIII (1991-92) [ma apparso nel 1994], pp. 425-498. 2. Nei luoghi di Circe. "L'Asino" di Machiavelli e il "Cantus Circaeus" di Bruno, in Cultura e scrittura di Machiavelli. Atti del Convegno di Firenze-Pisa, 27-30 ottobre 1997, Roma, Salerno Editrice, 1998, pp. 553-596. 3. "Scuoprir quel ch'è ascosto sotto questi Sileni", La forma dialogica degli "Eroici furori", "Bruniana & Campanelliana", 1999, n. 2, pp. 367-380. 4. Giordano Bruno, "Corriere del Mezzogiorno", 23 - I - 2000. 5. La forma dialogica degli "Eroici furori", in Il sapere delle parole. Studi sul dialogo latino e italiano del Rinascimento. Giornate di studio, Anversa 21-22 febbraio 1997, a cura di W. Geerts, A. Paternoster, F. Pignatti, Roma, Bulzoni, 2000, pp. 191-202. 6. Napoli vicereale e l'Europa nelle opere parigine di Giordano Bruno, in Spagna e Italia attraverso la letteratura del secondo Cinquecento. Atti del colloquio internazionale, Istituto Universitario Orientale - Napoli, 21-23 ottobre 1999, a cura di E. Sànchez Garcìa, Napoli, Istituto Universitario Orientale, 2001, pp. 87-118.
7. "Giordano Bruno, se permettete". Appunti sulla galleria pirandelliana degli umoristi italiani, in Pirandello e Napoli. Atti del Convegno di Napoli (29 novembre - 2 dicembre 2000), Roma, Salerno Editrice, 2002, pp. 15-35.
8. Giordano Bruno e Luigi Pirandello, in Giordano Bruno e il Rinascimento quale prospettiva verso una cultura europea senza frontiere (Atti del Seminario Internazionale e Interdisciplinare di Bucarest, 3-5 dicembre 2000), a cura di Smaranda Bratu Elian, Bucarest, 2002, pp.223-238.
9. Napoli vicereale e l'Europa. Il pensiero politico di Giordano Bruno, in Il pensiero politico meridionale, a cura di G. Minichiello e C. Gily, prefazione di A. Maccanico, Avellino, Edizioni del Centro Dorso, 2008, pp. 147-177.




Gilberto Sacerdoti
Padova, 1.6.1952 S. Marco 986 30124 Venezia
E-mail 041 5225957 / 06 6877350
041/5225957
sacerdot@uniroma3.it
Titoli accademici: Professore associato. Università di Roma III


Vive tra Venezia e Roma. Si e' laureato in Filosofia a Bologna con una tesi sui problemi del modello chomskiano e in Lingua e Letteratura Inglese a Roma. Insegna Lingua e Letteratura Inglese all’Universita' di Roma III, Facolta' di Lettere e Filosofia, in qualita' di Professore associato. Ha pubblicato le raccolte di poesie "Fabbrica minima minore", Pratiche, 1978 (Premio Mondello opera prima), "Il fuoco, la paglia", Guanda, 1988 (finalista al premio Viareggio) e "Vendo vento", Einaudi 2001. Sue poesie sono state pubblicate anche su "Nuovi argomenti". Come studioso si e interessato, tra l'altro, a Shakespeare, di cui ha tradotto i "Poemetti" (Milano,2000) e a Giordano Bruno. Ha curato l'edizione de "Gl'irati flutti" di W. H. Auden, di "Poesie d'amore" di T. Hardy e di "Il carteggio Aspern" di H. James. , 1997, pp. 577-623.
Saggi critici:
- Nuovo cielo, nuova terra. La rivelazione copernicana di "Antonio e Cleopatra" di Shakespeare, Bologna, il Mulino, 1990.
- "Cosa significa questo?" Sopra uno "strano trucco" shakespeariano in "Antonio e Cleopatra" , "Intersezioni" , a. XII, n.1, aprile 1992, pp. 35-62.
- Tre re, Erode di Giudea e un bambino , "Intersezioni", a. XIV, n.2, agosto 1994, pp. 171-209.
- "What means this?" An "odd trick" in Shakespeare's Antony and Cleopatra", in Counting and Recounting. Measuring Inner and Outer Space in the Renaissance, ed. by P. Bottalla and M. Calderaro, La Mongolfiera, Trieste, 1995, pp. 209-231.
- "Caccia al cervo e potestas ecclesiastica" in "Pene d'amore perdute", Intersezioni , a. XVII, n. 2, agosto 1997, pp. 229-249".
Caccia e sovranità. Il contesto inglese di una pagina dello Spaccio" in Atti del Convegno. La filosofia di Giordano Bruno. Problemi ermeneutici e storiografici, Roma 1998].
-"Three Kings, Herod of Jewry, and a Child: Apocalypse and Infinity of the World in Antony and Cleopatra ", in Italian Studies in Shakespeare and His Contemporaries, ed. by M. Marrapodi and G. Melchiori, University of Delaware Press, Newark-London,1999.





Leendert Spruit
Krimpen aan den IJssel (Paesi Bassi), 30.06.1954
via Belvedere,45 80125 Napoli
081/5609233
lesprui@tin.it

24.06.1972 diploma di maturità al Marnix Gymnasium di Rotterdam
12.10.1979 laurea di teologia (cum laude) presso la Facoltà di Teologia dell’Università di Amsterdam; specializzazione in Storia del Cristianesimo dal secolo IX al secolo XIX; titolo della tesi: Verità e obbedienza. La separazione tra filosofia e teologia secondo Spinoza alla luce della sua epistemologia.
27.11.1981 laurea in filosofia (cum laude) presso la Facoltà di Filosofia dell’Università di Amsterdam; specializzazione Storia della Filosofia; titolo della tesi: Unità e distinzione. Il pensiero metafisico di Giordano Bruno nel "De la causa, principio et uno".
11.82-06.83 assistente ordinario presso la cattedra di "Storia del Cristianesimo dal IX al XIX secolo" della Facoltà di Teologia dell’Università di Amsterdam.
01.02.85-88 ricercatore a contratto presso l’Organizzazione olandese per la ricerca scientifica (NWO) per svolgere ricerche sul pensiero di Giordano Bruno.
dal 1986 collabora come lettore di madre lingua olandese presso la Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università "La Sapienza" di Roma.
25.09.1987 dottorato all’Università di Amsterdam (cum laude) con la dissertazione dal titolo Il problema della conoscenza in Giordano Bruno.
30.09.1988 riceve il premio del Fondo "Prins Bernhard" per la sua ricerca sul pensiero epistemologico di Giordano Bruno; il premio è stato assegnato dall’Accademia Olandese delle Scienze a Haarlem.
1.7.89-92 ricercatore a contratto presso la Facoltà di Filosofia dell’Università di Utrecht.
a.a. 91-92 professore a contratto all’Università di Trieste.
dal 10.96 fa parte del gruppo di ricerca "Chiesa cattolica e scienza moderna: Documenti dagli Archivi del Sant’Uffizio e dell’Indice"

Pubblicazioni:
-"Voor een vrije omgang met het goddelijke. De egyptische contrareformatie van Giordano Bruno" (Per un libero rapporto col divino. La controriforma egiziana di Giordano Bruno), in ...Aldaar is vrijheid, Amsterdamse opstellen voor Ernst J. Beker, Kampen 1985, 46-59; una raccolta di scritti in onore del prof. Ernst J. Beker, titolare della Cattedra di Dogmatica presso la Facoltà di Teologia dell'Università di Amsterdam.
-"Magia: socia naturae. Questioni teoriche nelle opere magiche di Giordano Bruno", in il Centauro, n¦17-18, maggio-dicembre 1986, 146-169.
-Il problema della conoscenza in Giordano Bruno, Bibliopolis, Napoli 1988 (340pp).
-"Motivi peripatetici nella gnoseologia bruniana dei dialoghi italiani", in Verifiche, 18(1989), 367-399.
-"Elementi aristotelici e polemica anti-peripatetica nella dottrina dell'anima divina di Telesio", in Verifiche 21(1992), 351-370.
-"Giordano Bruno: Der zegelen zegel" (Giordano Bruno: Il sigillo dei sigilli), in Krisis n¦ 50 (marzo 1993), 56-62.
-Species Intelligibilis. From Perception to Knowledge, vol. I: Ancient Roots and Medieval Discussions, Brill, Leiden 1994, 452 pp.
-"Spunti sulle fonti della psicologia bruniana", in Nouvelles de la Republique des Lettres 13(1994), 205-207.
-Species Intelligibilis. From Perception to Knowledge, vol. II: Renaissance Controversies, Later Scholasticism, and the Elimination of the Intelligible Species in Modern Philosophy, Brill, Leiden 1995, 590 pp.
-"Telesio’s reform of the philosophy of mind", in Bruniana & Campanelliana 2(1997), pp. 124-143.
-Telesio’s psychology and the Northumberland Circle, Durham Thomas Harriot Seminar, Occasional Paper, Durham 1998, pp. 36.
-"Due documenti noti e due sconosciuti sul processo di Giordano Bruno", in Bruniana & Campanelliana 4(1998), pp. 469-73. -"Giordano Bruno revisited: Roger Penrose’s theory of the three worlds", in Zeitsprönge. Forschungen zur Fröhen Neuzeit 3(1999), 182-190.
-"Cremonini nelle carte del Sant’Uffizio romano", in Cesare Cremonini. Aspetti del pensiero e scritti, Atti del Convegno di studio (Padova, 26-27 febbraio 1999), a cura di E. Riondato e A. Poppi, Padova 2000, 2 voll., vol. I, pp. 193-204.
in corso di stampa:
-"Agent intellect and phantasms. On the preliminaries of Peripatetic abstraction", in Abstraction & Idealization, una raccolta di saggi critici e storici in 2 voll., a cura di R. Poli, F. Coniglione & R. Rollinger, pp. 27.
-"Giordano Bruno’s use of experience", in Letture Bruniane III, Convegno Roma, ottobre 1998, a cura di E. Canone, pp. 17.
-"I processi campanelliani tra Padova e Calabria. Documenti inediti dall’Archivio dell’Inquisizione Romana", in Tommaso Campanella e la congiura di Calabria, Convegno Stilo 18-19 novembre 1999, a cura di R. Labate e G. Ernst.
-"Le fonti dei commenti di Giordano Bruno alla fisica aristotelica", contributo CD rom Giordano Bruno 2000, a cura di M. Ciliberto, Firenze 2000.
-"Species, and spirits in Kepler’s theory of vision", in Mètaphysique de la lumière et statut de l’image et du visible au Moyen Age et à la Renaisance, Convegno Tours, 27-28 april 1999.
-"Natural science and human knowledge in Giordano Bruno’s comments to Aristotelian physics", in The Dynamics of Natural Philosophy in the Aristotelian Tradition (and Beyond), eds. C. Leijenhorst & Ch. Lûthy, Convegno Nimega, agosto 1999, pp. 17.
-"Giordano Bruno eretico: le imputazioni del processo nel contesto storico-dottrinale", Cosmologia, teologia y religione en la obra y en el proceso de Giordano Bruno, Convegno Barcellona, 2-4 dicembre 1999, a cura di M.A. Granada, pp. 21.
-"Una rilettura del processo di Giordano Bruno: procedure e aspetti giuridico-formali", Giordano Bruno: oltre il mito e le opposte passioni. Una ricognizione stroico-teologica, Convegno Facoltà di Teologia Napoli 17-18 febbraio 2000, a cura di D. Sorrentino, pp. 14.
-"Cardano e Aldrovandi nelle lettere del Sant’Uffizio Romano all’Inquisitore di Bologna (1571-73)", (con Ugo Baldini), in Bruniana & Campanelliana 6(2000), pp. 17.
-"Giordano Bruno and astrology", Giordano Bruno: Renaissance Philosopher, Convegno London, 14-17 giugno 2000.





Anacleto Verrecchia

* in preparazione