17 febbraio 2022: Giordano Bruno “ritorna” in un video.

miniatura video CicalaGiordano Bruno con il suo sacrificio ci ha insegnato a mantenere viva la fiammella della memoria. Lezione attualissima anche in questo secolo dove la verità viene continuamente messa in discussione. Grazie all’impegno visionario del noto studioso bruniano Guido del Giudice e del giovane video-maker Giuseppe Barbato, Giordano Bruno è venuto a sostenerci con la sua ideale presenza in un momento così delicato per la libertà di pensiero. Lo ha fatto grazie a un emozionante video, in occasione dell’anniversario del misfatto perpetrato dalla Chiesa Cattolica 422 anni fa. Le riprese sono state realizzate, seguendo un itinerario che, partendo dalla collina di Castel Cicala, che diede i natali al filosofo, si è diretto verso la piazza a lui dedicata dalla città di Nola. Il passaggio successivo ha toccato una location inusuale: l’Interporto Campano, dove è stato realizzato un originalissimo murales. Il suggestivo viaggio si conclude a Napoli, in piazza Sannazaro, dove l’Associazione porta avanti un progetto di riqualificazione dell’area nel nome del “Nolano”.    

Guarda il video

“E ora il monumento a Giordano Bruno!”

Guido del Giudice commenta il grande successo della kermesse napoletana dedicata al filosofo.

 

Aiuola del libero pensiero dedicata a Giordano Bruno

Si è chiusa, riscuotendo un successo al di là di ogni aspettativa, l’edizione 2020 del “Maggio dei Monumenti” dedicata a Giordano Bruno. Tra i numerosi contributi, si sono distinti quelli della The Giordano Bruno Society, l’associazione no-profit fondata dal noto studioso napoletano Guido del Giudice.

Circa 50.000 visualizzazioni, oltre 2000 like e centinaia di condivisioni: questo il bilancio degli interventi in video, realizzati direttamente o in collaborazione. È lo stesso Presidente del Giudice ad esprimere la sua soddisfazione: “Sono fiero del contributo dato a questo importante avvenimento. 

Mi ha colpito, in particolare, l’interesse suscitato dalla presentazione, nella giornata conclusiva, dell’ “Aiuola del libero pensiero”, lo spazio verde dedicato al Nolano in una storica piazza napoletana.

Mi auguro che sull’onda dell’entusiasmo si riesca, finalmente, con l’aiuto dell’Amministrazione Comunale, a realizzare un sogno. Innalzare nell’aiuola un busto del filosofo che si definì “Napolitano nato et allevato sotto più benigno cielo”Guarda il video

Festeggiato a Napoli il sesto anniversario dell’inaugurazione della “Aiuola del libero pensiero”.

“Nell’area verde adottata dall’associazione “The Giordano Bruno Society”, è stata scoperta per l’occasione una targa dedicata al filosofo Nolano.”

Targa della "Aiuola del libero pensiero"

“Al Profeta dell’universo infinito”: questo l’omaggio inciso sulla tabella, che si ispira al titolo della bellissima biografia dello scrittore napoletano Guido del Giudice, fondatore e presidente dell’associazione. Nel suo consueto discorso, Del Giudice ha voluto rimarcare il legame affettivo che si è venuto a stabilire in questi anni tra il giardino e gli abitanti della centralissima piazza, che è ormai indissolubilmente legata, come una piccola Campo de’ fiori, al ricordo del filosofo che si fece vanto della sua “napoletanità” nelle principali corti d’Europa. Un sentito ringraziamento per l’appassionata collaborazione, è andato al graphic designer per il progetto grafico, alla “Grand Prix” di David De Filippi per la realizzazione, ai giardinieri e all’instancabile direttore tecnico dell’Aiuola, Giuseppe Barbato.

“Aiuola del Libero Pensiero”

Pubblicata la nuova edizione delle “Epistole latine di Giordano Bruno, curata da Guido del Giudice..

“Il best-seller, riveduto e corretto, è ora disponibile in formato tascabile ed e-book, per renderlo accessibile a un più vasto pubblico.”

 

Epistole latine

Il Bruno che emerge da queste pagine è un personaggio molto diverso da come viene solitamente dipinto.

Probabilmente, dei numerosi volti, tutti di fantasia, che gli sono stati affibbiati, da quello efebico come un chierichetto a quello risorgimentale con baffi e pizzetto, questo, anche se può piacere meno ai romantici del “martire del libero pensiero” è l’unico veramente autentico.

Le epistole latine possiedono un fascino particolare, perché riguardano un arco di tempo molto più ampio della sua vita, non limitato come in quelle italiane al solo periodo inglese, oppure, nelle consuete rappresentazioni oleografiche, alle sue tragiche vicende finali.

Esse ci consentono di illuminare aspetti insoliti del suo carattere e di gettare uno sguardo più profondo e curioso sui grandi personaggi della storia del tempo, che il Nolano incontrò sul suo cammino.

Gli accenni, brevi ma intensi, alla tolleranza religiosa, al rifiuto dell’abitudine a credere, al rispetto nei confronti di chi esprime opinioni diverse, al rigore intellettuale senza tentennamenti e compromessi, rendono queste pagine un’affascinante testimonianza del suo credo filosofico e della sua indomabile fierezza intellettuale.

 

Guarda il booktrailer:

https://youtu.be/UVMFQm_xJ2o

Il “Profeta” di Guido del Giudice sbarca in Spagna

 

Pubblicata la versione spagnola del best-seller

 

"El profeta del universo infinito" sbarca in SpagnaNegli ultimi anni si è acceso un grande interesse per Giordano Bruno in Spagna e nei Paesi del Centro e Sud- America. In particolare in questi ultimi, si sono moltiplicati convegni, tesi di dottorato e inaugurazioni di targhe e monumenti. Per venire incontro alle numerose richieste provenienti da questi paesi, la Giordano Bruno Society ha sponsorizzato la realizzazione della traduzione in lingua spagnola del best-seller di Guido del Giudice, “Il Profeta dell’universo infinito”. Il libro giunto in Italia alla sua III edizione è diventato il testo di riferimento per un primo approccio alla vita e alle opere del filosofo, prima di affrontare letture più specialistiche e impegnative. Pertanto è la lettura ideale per studenti, insegnanti e ammiratori che vogliano approfondire la conoscenza di questo geniale pensatore.

Il libro è disponibile su Amazon in formato tascabile (€ 7.90) ed e-book (€ 5.49).

Acquista il libro (ita)

Compra el libro (esp)

 

L’omaggio dell’ Università di Napoli a Giordano Bruno

Le sculture del palazzo dell’Università presentate in un video da Guido del Giudice.

Giordano Bruno nel cortile delle statue dell' UniversitàGli unici due monumenti che ricordano Giordano Bruno a Napoli si trovano nella sede dell’ università Federico II. La statua a figura intera del cortile del Salvatore è sicuramente quello più conosciuto. Lo realizzò nel 1863 lo scultore di origini pugliesi Pietro Masulli, sottolineando l’atteggiamento di rivolta del filosofo. Il secondo, un gruppo bronzeo realizzato ai primi del Novecento dallo scultore napoletano Achille D’Orsi, è molto meno noto, in quanto svetta su un frontone laterale del palazzo dell’accademia e rappresenta “Giordano Bruno innanzi al tribunale dell’Inquisizione”. D’Orsi fu uno dei principali esponenti della scultura verista. Preside dell’Istituto di Belle Arti, insignito in Italia e all’estero di numerose onorificenze, morì dimenticato, in tale stato di povertà che i funerali dovettero essere celebrati a spese del comune. Nell’oblio è finita anche la sua suggestiva opera d’arte, soprattutto a causa della inaccessibile ubicazione. Grazie alle riprese realizzate col drone da Giuseppe Barbato, possiamo finalmente ammirarla, accompagnati dal commento di Guido del Giudice.

Guarda il video

“Scintille d’infinito” finalista a Catania

Il book-trailer di Giuseppe Barbato selezionato nella rassegna “Etnabook 2020”

etnabook

Nel giugno 2020 veniva presentato il book-trailer dell’ultimo libro di Guido del Giudice “Scintille d’infinito”, l’antologia di aforismi tratti dalle opere di Giordano Bruno.

Il video, che riprende  un immaginario  e coinvolgente confronto tra lo scrittore napoletano e il filosofo di Nola è ora tra i finalisti della edizione 2020 di Etnabook, Festival Internazionale del libro e della cultura, che si terrà a Catania dal 25 al 27 settembre.

Un meritato riconoscimento per il giovane regista Giuseppe Barbato. Al termine della tre giorni ricca di incontri, mostre, anteprime e presentazioni conosceremo il nome dei vincitori.

Guarda il video

Guido del Giudice ricorda il filosofo Aldo Masullo

Inaugurata a Napoli la XXVI edizione del Maggio dei Monumenti 2020, dedicata a Giordano Bruno – il ricordo di Masullo.

 

Infiniti Mondi Infiniti Modi - Maggio dei Monumenti 2020 - MasulloHa preso il via “Giordano Bruno 20/20: la visione oltre le catastrofi”, XXVI edizione del Maggio dei Monumenti. La manifestazione, fortemente voluta dall’Assessore alla Cultura e al Turismo del Comune di Napoli Eleonora de Majo, si svolgerà quest’anno, per le note limitazioni, in una veste esclusivamente multimediale, ma non per questo meno interessante. Ne è stata evidente testimonianza la giornata inaugurale, dedicata al doveroso e sentito omaggio al filosofo Aldo Masullo.

Già cittadino onorario della città, recentemente scomparso. Dopo gli interventi in video del Ministro dell’Università e della Ricerca Gaetano Manfredi, del Sindaco di Napoli Luigi de Magistris, dell’Assessore Eleonora de Majo, e dello scrittore Nuccio Ordine, è toccato al prof. Guido del Giudice ricordare il grande Aldo Masullo. Con l’intervento dal titolo “Bruniano nell’anima”, Del Giudice ha rievocato le doti di tolleranza, impegno civile e indipendenza di pensiero che Masullo condivideva col suo “maestro di anarchia”.

Così come infatti definì Giordano Bruno in un suo libro, spingendolo a dichiararsi orgogliosamente “Bruniano”.

Lo studioso napoletano, presidente della “Giordano Bruno Society”, ha concluso il suo discorso raccomandando ai numerosi artisti che daranno vita a questo mese di eventi bruniani di mantenersi fedeli ai principi di coerenza e di libertà che Aldo Masullo aveva ereditato dal grande filosofo, nato a Nola e allevato a Napoli “sotto più benigno cielo”.

 Guarda il video

17 febbraio 2020: scintille dal rogo di Giordano Bruno

Il presidente della Giordano Bruno Society, Guido del Giudice, in occasione del 420° anniversario del rogo di Campo de’ Fiori, ricorda il filosofo nolano dall’ “Aiuola del libero pensiero”.

Un contributo che, annualmente, vuole dare eco al filosofo attraverso le parole dello studioso Guido del Giudice.

Quest’anno, lo spunto è dato dall’ultimo libro dello stesso Del Giudice dal titolo “Scintille d’infinito” acquistabile al seguente link: t.ly/kVpB

Compleanno dell’ “Aiuola del libero pensiero”

 

anniversario "Aiuola del libero pensiero"

Domenica 8 dicembre si è festeggiato il 5° anniversario dell’inaugurazione dell’ “Aiuola del libero pensiero”.

Una Campo de’ fiori in miniatura dedicata a Giordano Bruno, situata a Napoli nella centralissima Piazza Sannazaro.

Numerosi “liberi pensatori” si sono riuniti per l’occasione in questo suggestivo spazio verde, un’oasi di riflessione nella città caotica che la circonda.

Si è tornati con la mente a quei lontani giorni del 1600, quando né la prigionia né il supplizio furono capaci di imbrigliare il pensiero di un uomo. Qui si è liberi di esprimersi…qui si è liberi come lo fu Giordano Bruno quando preferì “una morte coraggiosa a un’imbelle vita”.

Il presidente della “Giordano Bruno Society”, Guido del Giudice ha voluto ricordare il filosofo Nolano, donando all’aiuola una targa…e ai numerosi “bruniani”, presenti e non, un respiro di libertà.

Guarda il video