“Giordano Bruno giovane ad Andria”

“Luci sugli anni di formazione del filosofo”

 

Il soggiorno andriese del Nolano

L’avvincente articolo di Guido del Giudice, pubblicato sulla nota rivista milanese “La Biblioteca di Via Senato”, si propone di chiarire uno dei punti oscuri della biografia del Nolano. Nel 1571 il Capitolo generale dei Domenicani di Roma lo assegnò come studente formale allo Studio di Andria. Secondo i suoi più importanti biografi, il Nolano non ci sarebbe mai andato. Attraverso l’accurata analisi dei documenti relativi al corso di studi, e il riscontro delle citazioni contenute in alcune opere, l’ipotesi che Bruno abbia soggiornato ad Andria per circa un anno appare, invece, allo studioso napoletano estremamente probabile: “Fino ad oggi l’effettivo soggiorno di Giordano Bruno nel convento di Andria era stato negato da tutti i biografi. Con questo approfondito studio, ritengo di aver chiarito la questione, dimostrando con elementi convincenti l’inconsistenza delle loro obiezioni. Il lavoro rappresenta, a mio avviso, l’apporto più rilevante degli ultimi decenni alla storiografia bruniana. Ancora una volta i pedanti da scrivania dovranno arrendersi alla vera ricerca, quella che manca completamente nelle loro lezioni sempre uguali, ricolme degli stessi errori. Già li vedo strepitare come rospetti impazziti, nel putrido stagno delle loro aule noiose, dei loro convegni inconcludenti, contro colui che, pur non facendo parte della loro setta, ne sa di Bruno più di tutti loro messi assieme e continua a fornire contributi innovativi alla conoscenza della vita e del pensiero del Nolano. Scusate la presunzione, ma li ho sfidati più volte a una pubblica disputa, sull’argomento che preferiscono, ma non hanno mai avuto il coraggio di accettare. In compenso attingono a piene mani, come loro solito, dai miei libri e dai miei articoli”.

Leggi l’articolo